Biscotti dormienti

biscotti-dormienti

È già da un po’ che vi propongo ricette con olio d’oliva e vi dico che non ho intenzione di smettere! :)

La mia amica Paola, accanitissima follower del blog che non perde mai una ricetta, mi ha regalato la ricetta dei Biscotti Dormienti, biscottini tipici pugliesi con olio d’oliva.

Il nome di questi biscotti mi è piaciuto subito, un po’ perché è adorabile, un po’ perché si adattano perfettamente ad una pigrona come me: dormiente io, dormienti loro!

Si chiamano Biscotti Dormienti proprio perché devono riposare una notte. Poi al mattino si infornano e sono pronti per una colazione super inzupposa!

biscotti-dormienti

Biscotti dormienti

500g di farina
3 uova
100ml di olio d’oliva
200g di zucchero
1 bustina di ammoniaca per dolci
1 limone non trattato (la scorza grattugiata)
Qualche goccia di estratto di vaniglia (o semini di bacca)

 

In una planetaria (o con delle semplice fruste) sbattete le uova insieme allo zucchero fino ad ottenere un composto spumoso. Aggiungete la farina, l’ammoniaca, l’olio, lo zucchero, la vaniglia e la scorza di limone.

Coprite l’impasto con un panno pulito e lasciatelo riposare tutta la notte.

Al mattino fate dei salsicciotti con le mani, spessi circa 2cm, tagliateli e rotolateli nello zucchero semolato.

Appoggiate i biscotti su di una teglia ricoperta di carta forno e infornate a 180° per circa 10 minuti.

Sono inzupposissimi, davvero perfetti per la colazione! :)

biscotti-dormienti-con-olio

image_pdfimage_print

3 commenti

  1. Pingback: Friday Summary | Viaggia, mangia, ama - I'm not a groupie | a blog about life

  2. Pingback: Biscotti dormienti di Monica | La tarte maison

  3. mir   •  

    lammoniaca non viene sciolta nel latte?

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>