Plumcake al mandarino #iplumcakedimonica

plumcake-al-mandarino

Finalmente sono arrivati i mandarini!

Ammetto di essere una grande fan della frutta estiva, ma per niente di quella invernale. Con poche eccezioni: cachi in autunno e mandarini in inverno.

plumcake-al-mandarino2

E cosa c’è di meglio di un plumcake profumato al mandarino? Che sia soffice e buonissimo poi è ovvio :)

Ho capito che voglio fare tutti i plumcake di tutti i gusti possibili, mi piacciono troppo e voglio che in casa mia ce ne sia sempre uno da tagliare. Così inauguro l’hashtag #iplumcakedimonica che li raggrupperà tutti sui social, spero vi sia utile.

E adesso tocca a voi dirmi quale gusto volete per la prossima settimana! Commentate qui sotto o, come sempre, in giro per i social.

plumcake-mandarino-2

Ora vi lascio la ricetta, passate una buona settimana!

Plumcake al mandarino

  • 75g di burro
  • 200g di farina
  • 1/2 bustina di lievito
  • 2 mandarini (scorza di 2 e succo di 1)
  • 200g di zucchero
  • 3 uova
  • 120g di panna
  • 1 pizzico di sale
  • 1 cucchiaio di boudbon

plumcake-al-mandarino4

Sciogliete il burro in un pentolino e lasciatelo raffreddare. Prendete una ciotola e setacciate la farina insieme al lievito.

In un’altra ciotola mischiate la scorza di 2 mandarini con lo zucchero. Aggiungete le uova, una alla volta, mescolando bene, poi la panna, il succo di 1 mandarino spremuto, un pizzico di di sale e il bourbon (o un altro alcolico che vi piace, ma non utilizzate gli aromi perché alterano completamente il gusto).

Mescolate bene il composto ed aggiungetelo alla farina. Alla fine aggiungete anche il burro fuso e amalgamate il tutto.

plumcake-mandarino2

Prendete uno stampo da plumcake e ricopritelo di carta forno. Versateci sopra il composto e infornate – a forno caldo – a 180°. Dopo circa 20 minuti aprite il forno ed incidete il plumcake con un coltello per la lunghezza così otterrete l’aspetto caratteristico del plumcake. Cuocete più o meno altri 20-30 minuti.

Fate sempre la prova con lo stuzzicadenti: se esce pulito e caldo vuol dire che è pronto :)

plumcak-al-mandarino

image_pdfimage_print

9 commenti

  1. simona carnevali   •  

    Mia mamma ci avrebbe messo il “Mandarinetto Isolabella” di cui era una grande fan. Chissà se lo fanno ancora! Per la prossima volta voto per noci (altrimenti lo faccio io). Il tuo stampino mi sembra un poco agè, sempra uscito dalla mia cucina!

    • Monica Papagna   •     Autore

      Io non lo conosco questo mandarinetto! Ma mi fido e lo cerco :D

      Quello di noci mi ispira, mi metto a studiare ;)

      Allora per il prossimo tiro fuori anche gli stampi nuovi che ancora mi ostino a non utilizzare :D

      Un bacione

  2. Cristina   •  

    Moniii, io adoro i plumcake e ne faccio tanti! Prenderò ispirazione, anche, dai tuoi. Questo lo devo assolutamente fare a breve. Ma la panna secondo te la posso sostituire con lo yogurt bianco naturale opp non c’azzecca niente? :P

    • Monica Papagna   •     Autore

      Sì, secondo me verrà bene anche con lo yogurt, sceglilo interno però. E poi fammi sapere ;)

      Ne arriveranno anche di più light :D

    • Monica Papagna   •     Autore

      Ciao Emanuela,
      figurati, questo è proprio facilissimo, l’hanno fatto anche i bambini. Lo adorerai! :*

  3. Nicla   •  

    I plumcake morbidi e profumati non stufano mai!
    Posso omettere la parte alcolica?

    Che ne dici della zucca per il prossimo ?
    Ciao

    • Monica Papagna   •     Autore

      Certo, nessun problema ad omettere la parte alcolica, ma se utilizzi un buon prodotto (non le fialette) vedrai che non si sentirà nemmeno, serve solo per dare un aroma in più e spezzare un po’ il dolce ;)

      Buona idea la zucca! questa settimana ci penso!

      A presto!

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>