Pane integrale all’avena

pane-all-avena
Dopo tante ricette veloci eccone una a lunga lievitazione, cioè nemmeno tanto lunga in realtà, ma diciamo che è decisamente più lungo della torta in tazza :)
Questo pane integrale all’avena l’avevo fatto anni fa ad un corso al California Bakery con mia madre. Il pane è buonissimo, morbido, buono, sano e ti rimette in pace con il mondo. Con il burro e la marmellata ti trasporta in un’altra dimensione. Da fare, subito! ;)

Ricetta Pane Integrale all’Avena 
Acqua tiepida 125ml
Latte tiepido 125ml
Avena in fiocchi 100gr
Miele di acacia 2 cucchiai
Malto d’orzo 2 cucchiai
Lievito di birra sbriciolato 25gr
Burro a temperatura ambiente 50gr
Farina Manitoba 500gr
Sale 1 presa
Olio extra vergine di oliva
Mettere l’avena in una ciotola, poi il latte tiepido, l’acqua tiepida e mescolare con la frusta. Lasciare riposare gli ingredienti qualche secondo e unire il miele (se è troppo denso scaldatelo un momento) e il malto e continuare a mescolare con la frusta.
Aggiungere il lievito di birra sbriciolato e, sempre mescolando, il burro e la presa di sale (il sale alla fine, mi raccomando, altrimenti si blocca il processo di lievitazione).
Incorporare la farina poco alla volta, iniziando con metà dose e poi piano piano tutta, mescolando continuamente. Quando l’impasto sarà omogeneo e si staccherà facilmente dalle pareti della ciotola sarà pronto.
Lavorare l’impasto con le mani ripiegando più volte l’impasto su se stesso come un fagotto e creando una palla un po’ più affusolata.
Lievitazione:
Ungere una ciotola con l’olio, preparare la pagnotta dandogli una forma rotonda e spennellarla di olio e farina. Lasciare riposare in un luogo caldo e umido per una quarantina di minuti, coprendo la ciotola con una pellicola.
L’impasto deve raddoppiare.
Schiacciare l’impasto dando una forma tonda alta un centimetro. Arrotolare come un cannoncino e ripiegare i bordi verso l’interno formando una pagnotta. Coprire con carta forno e lasciare riposare per altri 30 minuti.
Una volta pronto, spennellare con il latte e con un coltello praticare con leggerezza dei tagli diagonali.
Cottura
Cuocere in forno caldo (con ventola o senza) a 200° per 20 minuti (inserendo una teglia piena di acqua calda sotto la teglia con il pane).
Portare la temperatura a 185° per 25 minuti.
Aprire lentamente la porta del forno e controllare la cottura tamburellando sul fondo del pane che dovrà suonare come un muro vuoto. Far raffreddare su una griglia.
Enjoy!
image_pdfimage_print

28 commenti

  1. Giulia Garagnani   •  

    Dalle foto che vedo è super stuzzicante e delizioso!!! A colazione è ottimo :) Con burro e marmellata non oso immaginare!!
    Complimenti Monica, ottima idea!!! ;)
    Un bacio e buona giornata!! :**

  2. Molto molto interessante questo pane. Io sono una fan dei lievitati e tutto sommato questo non necessita neppure di un procedimento tanto lungo. Sei sempre avanti cara Monica. ;-)

  3. Laura   •  

    Sono alla prima lievitazione, ti vorrei chiedere una cosa, i tagli alla fine sono i classici tre tagli sulla pagnotta o qualcosa di diverso?

  4. Simo   •  

    un pane rustico e favoloso come piace a me…appena guarisco voglio rimettermi anche a panificare, è da troppo tempo ormai che latito dal forno, eheheheh…..
    Un bacione

  5. Giorgia Di Sabatino   •  

    ti giuro che ho veramente l’acquolina in bocca! Quella fetta con burro e marmellata…mmmm!

  6. Monsieur Tatin   •  

    Che buono!
    Ogni tanto mi vado in quella Bakery a Milano e tutte le volte mi dico che devo partecipare ad uno dei loro corsi, ma per motivi di tempo non ce la faccio mai.
    Ergo: grazie per aver condiviso questa super ricetta con noi. Un corso in meno da dover fare :)
    ciao Leo

  7. RocknGiu   •  

    Pane, burro e marmellata.. Risolvono tutto! Lo proverò! :D

  8. ho sentito california bakery!?!??!?! allora prendo subito appunti! io adoro quel posto ogni ricetta! hai visto che il 17 ottobre esce il libro? non vedo l’ora!!!

  9. ~ Inco   •  

    Buonissimoo il pane con i fiocchi d’avena..
    bravissima e buon pomeriggio
    Inco

  10. Daniela   •  

    Non vedo l’ora di fare questa ricetta.
    Piccola domanda: e se ci togliessi il miele per farla un po’ più light? Cosa ne pensi?

  11. Maria Grazia   •  

    Uso la farina d’avena per il pane ma questa tua proposta con i fiocchi la trovo magnifica. Adoro mettere le mani in pasta (per la verità lo fa per me la planetaria… :D ) e non vedo l’ora di cimentarmi con questa meraviglia. Grazie, Monica!

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>